Moduli FABBRI Marcatura CE cancelli

Visualizza listiniNormativa

conforme al Regolamento Prodotti da Costruzione CPR 305/2011/UE e norma armonizzata UNI EN 13241

Moduli FABBRI Marcatura CE cancelli – La marcatura CE dei cancelli ad uso veicolare e pedonale in ambiente industriale, commerciale, residenziale, è obbligatoria. La Norma è la UNI EN 13241:2016. Lo stabilisce il Regolamento (UE) N. 305/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la Direttiva 89/106/CEE del Consiglio. Per usufruire del Servizio di certificazione CE cancelli: scegliere la tipologia di cancello, cliccare sull’immagine del cancello, compilare il modulo rilievo cantiere secondo le istruzioni scegliendo la versione online. Aggiornamento 11 luglio 2017 Prodotti da Costruzione; Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto legislativo n. 106/2017 che regola il mercato. Il Fabbricante, che viola l’obbligo di redigere la Dichiarazione di Prestazione e di applicare la marcatura CE sarà punito con un ammenda da 4.000 € fino a 24.000 €. Per richiedere il Fascicolo Tecnico Cancello comprensivo di targhetta di marcatura CE (vedi facsimile fondo pagina), clicca sull’immagine del cancello 

Cancelli battenti

marcatura ce cancelli battenti

Scarica i moduli rilievo cantiere per la marcatura CE cancelli a battenti

PROCEDI >>>

Cancelli autoportanti

marcatura ce cancelli autoportanti

Scarica i moduli rilievo cantiere per la marcatura CE cancelli autoportanti

PROCEDI >>>

Cancelli speciali

marcatura ce cancelli speciali

Scarica i moduli rilievo cantiere per la marcatura CE cancelli speciali

PROCEDI >>>

Cioffi Servizi, si propone come punto di riferimento e supporto formativo e in-formativo per quanti operano, direttamente ed indirettamente, nel settore delle Chiusure Tecniche; l’obiettivo è finalizzato al rispetto degli obblighi normativi e di sicurezza. Cioffi Servizi consiglia l’utilizzo degli accessori della Ditta FAC. logo_FAC_payoff_IT_x volatino_2

Prima però di entrare nello specifico, Vi proponiamo una riflessione sullo stato della marcatura CE delle chiusure manuali, quali ad esempio i cancelli, i portoni industriali, le porte da garage e sezionali e dei cancelli automatizzati.
Considerazioni base sulla marcatura CE dei cancelli
Ormai sono 13 anni che la marcatura CE delle chiusure costruite tipicamente da fabbri, carpentieri e serramentisti devono essere marcate CE, in riferimento prima alla Direttiva Prodotti da Costruzione 89/106/CEE e poi dal luglio 2013 al Regolamento dell’ Unione Europea n. 305/2011 sui Prodotti da Costruzione (CPR). La norma tecnica di riferimento è la UNI EN 13241 versione 2016. Il Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) ha introdotto alcune semplificazioni, rendendo più agevole dal punto di vista amministrativo rispettare i compiti ai quali i costruttori delle chiusure manuali devono obbligatoriamente adempiere. I concetti base sono i seguenti:
1. Le chiusure tecniche (cancelli) delle quali stiamo parlando devono essere marcate CE. A tale scopo, il costruttore della chiusura manuale deve, in particolare, compilare il fascicolo tecnico da conservare in azienda e consegnare al cliente finale il fascicolo tecnico comprendente le istruzioni per il corretto uso, il calendario di manutenzione, la Dichiarazione di Prestazione, le schede tecniche degli accessori, il verbale di collaudo ed applicare al manufatto la targhetta di marcatura CE.

La targhetta di marcatura CE può essere personalizzata con logo aziendale (costo impianto € 50,00); Targhetta CE cancello standard fornita con fascicolo dimensione 80 x 120 mm; Su richiesta:  Targhetta CE dimensione 60 x 140 mm  Targhetta marcatura CE Cancelli - Studio targhette a Laser

2. Marcare CE significa dichiarare di aver costruito il prodotto nel rispetto della normativa vigente; la marcatura CE non è una certificazione, anche se generalmente viene utilizzata in modo improprio l’ espressione “devo Certificare CE il cancello”. Marcare CE significa che il prodotto (nella fattispecie la chiusura manuale) rispetta in toto i requisiti essenziali che gli competono (resistenza meccanica e strutturale, utilizzo degli accessori adeguati che ne garantiscono la stabilità e la sicurezza) e non solo una parte.
3. Al fine della marcatura CE delle chiusure manuali non serve certificare la prova di resistenza al carico del vento presso un Organismo Notificato o utilizzare sistemi alternativi che richiamano l’effettuazione di tale prova, da parte di Organismo Notificato, su prodotti campione.
Essa può essere effettuata direttamente dal costruttore, del cancello oppure può essere effettuata tramite un sistema di calcolo sullo specifico cancello. Tale sistema, proposto da Cioffi Servizi, è più economico delle due possibilità citate in precedenza, più affidabile della seconda in quanto lavora sul cancello effettivo.

Cioffi Servizi, propone a livello nazionale corsi informativi e formativi  in collaborazione con Ferramenta, aziende siderurgiche, produttori di automazioni, produttori di accessori per cancelli:

A. Corsi sulle chiusure manuali (ambito marcatura CE delle chiusure industriali, commerciali, da garage e cancelli; tipicamente: cancelli, portoni industriali, basculanti e sezionali); vengono trattati i cambiamenti e gli aspetti pratici relativi all’introduzione del Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) che dal 1° luglio 2013 ha sostituita l’omonima Direttiva. Inoltre:

  • I requisiti fondamentali della chiusura (resistenza e stabilità) e prova al carico del vento;
  • La documentazione da preparare e consegnare al cliente;
  • Le tematiche collegate alla fornitura del manufatto con l’automazione a bordo;
  • La presa in carico per manutenzione, adeguamenti o assistenza;
  • Il Controllo del Processo di Fabbricazione.

B. Corsi sulle chiusure automatizzate. Le chiusure manuali alle quali viene aggiunta l’ automazione sono macchine; anche esse devono essere marcate CE in riferimento alla Direttiva Macchine e il loro costruttore (che è colui che automatizza il manufatto preesistente) assume gli stessi obblighi dei costruttori di macchine; deve effettuare l’ analisi dei rischi e deve compilare il fascicolo tecnico della macchina; deve inoltre predisporre dell’ altra documentazione, parte della quale destinata al “cliente”. Come prima cosa è bene però che verifichi l’ adeguatezza del manufatto da automatizzare. SCHEDA DI PREISCRIZIONE

C. Corsi sulle chiusure tagliafuoco e porte in vie di esodo, che secondo la normativa vigente (Decreto 10 marzo ’98) devono essere sottoposte obbligatoriamente a manutenzione.
Il corso è rivolto ad installatori, manutentori o imprese che operano nel settore, anche se non esclusivamente, nonché a ditte di manutenzione antincendio ecc.
Obiettivo del corso è fornire le indicazioni per la corretta gestione delle porte tagliafuoco e di quelle nelle vie di esodo. Viene inoltre illustrata la norma UNI 11473 che va a regolamentare un settore molto delicato per la sicurezza alla quale tutti si devono adeguare in quanto rappresenta la regola dell’arte. SCHEDA DI PREISCRIZIONE
A proposito dell’ esodo, la trattazione è aggiornata con le indicazioni contenute nel nuovo Codice di Prevenzione Incendi e tutto il discorso manutenzione è collegato alla Gestione della Sicurezza Antincendio (Sezione S5 del Codice).

D. Effettuazione della prova, sul cancello, al carico del vento, tramite sistema di calcolo;

E. Prova in cantiere della misura delle forze di impatto del cancello motorizzato con apposito dinamometro, strumento di misura richiesto nella  norma UNI EN 12445. In entrambi i casi viene fornito il relativo report.

E. Fornitura del fascicolo del manufatto, al fine della marcatura CE, compilato partendo dalle indicazioni fornite dal costruttore, responsabile della marcatura CE; contiene la documentazione che il costruttore del manufatto (tipicamente il fabbro) deve compilare e fornire al cliente, compresa la Dichiarazione di Prestazione e la marcatura CE.

F. Fornitura del Fascicolo Tecnico della chiusura automatizzata, comprendente in particolare l’ analisi dei rischi con le soluzioni per eliminarli/ridurli e l’altra documentazione che il costruttore della “macchina” (tipicamente l’ installatore) deve compilare e consegnare al cliente, compresa la Dichiarazione di Prestazione, la Dichiarazione di Conformità, il verbale di collaudo e la targhetta di marcatura CE.

Cioffi Servizi opera su tutto il territorio nazionale e propone l’attività indicata a costruttori, installatori e manutentori; effettua interventi di consulenza e fornisce assistenza tecnica. È in grado di proporre corsi anche in altri settori, come ad esempio le porte automatiche (prossima marcatura CE secondo il CPR e norma UNI EN 16361, marcatura CE per la Direttiva Macchine e norma UNI EN 16005) e le opere strutturali – norma di riferimento UNI EN 1090-1 – e i processi di saldatura in collaborazione con altre strutture specifiche, e periodicamente effettua seminari informativi. Per ulteriori informazioni e chiarimenti: Sig. Mauro Cioffi – tel. 339 6653685  oppure scrivete a: info@cioffiservizi.it

www.cioffiservizi.it

SEGUICI anche su facebook: https://www.facebook.com/www.cioffiservizi.it

 

IMG_6901IMG_6899 (2)IMG_6857IMG_6805

IMG_0299IMG_6194IMG_0170IMG_0152

Corso manutentori e installatori porte Tagliafuoco BOLOGNA 26 MAGGIO 2017logo_FAC_payoff_IT_x volatino_2..IMG_1302..IMG_1297..

..IMG_1337..IMG_1348..IMG_1339..IMG_1336

IMG_1346..IMG_1338..IMG_1344..IMG_1342..

..

 Corsi in programma

Iscriviti alla newsletter

* = campo richiesto!
Hai bisogno di aiuto?

Chiamaci al 0422893023